I “numeri” di dicembre 2016

Sembra proprio che il mese di dicembre da un punto di vista sportivo debba essere lo specchio fedele di quanto vissuto nel corso dell’anno: non sempre semplice, in alcuni frangenti un pò troppo faticoso, dai risultati talvolta altalenanti, ma alla fine pienamente soddisfacente. Forse anche qualcosa in più, considerando anche due brutti stati influenzali sopraggiunti, il primo, a dieci giorni dalla Maratona di Latina (prima esperienza da “personal pace maker”) e il secondo proprio a cavallo tra il 2016 e il 2017 (mentre scrivo sono ancora in pieno stato febbrile).
Come sempre quando è in programma una Maratona, tutto il mese ruota intorno a questo evento: i giorni che lo precedono alterno allenamenti di defaticamento ad uscite volte a tenere il motore su ritmi alti, con l’aggiunta di un pò di fartlek pazzoide per nutrire anche lo spirito bambino; quelli successivi sono dedicati allo scarico ed al recupero delle forze, con un occhio rivolto al mantenimento della condizione atletica, in particolar modo nel periodo di lenticchie e torrone!
Numeri e statistiche di dicembre: diciassettesima Maratona (quarta annuale) e 11 allenamenti per una distanza complessiva  di km 150,91 e un tempo totale di 11 ore e 57 minuti; la distanza media è stata di 12,58 chilometri, mentre la velocità media sostenuta è stata di 12,6 km/h.
Prossimi obiettivi? Intanto smaltire in fretta questa fastidiosissima influenza e, soprattutto, qualche bollicina di troppo, poi attraversare il 2017 scandendo il ritmo del viaggio con il battito del cuore in corsa.

Be the first to comment

Leave a Reply