I “numeri” di maggio 2015

Nessuna gara disputata né in programma nel breve periodo, così in questo mese di maggio corro seguendo un piano allenamenti volto esclusivamente a mantenere un buono stato di forma sulle lunghe distanze, nella speranza che le maglie della vita si diradino improvvisamente per lasciare spazio ad un impegno agonistico qualunque: una Maratona nel bacino della Ruhr, un trail nella giungla bengalese, la corsa verticale per raggiungere la cima delle Petronas Twin Towers… il fatto è che la splendida Maratona di Padova di un paio di mesi orsono è entrata già a far parte dell’album dei ricordi, bellissimi ma pur sempre ricordi e l’astinenza da impegni agonistici disturba almeno quanto il sopraggiungere della calura estiva e delle prime zanzare tigre.
Così, dopo tre fine settimana con impegni da 24, 27 e 30 chilometri tutti sostenuti a ritmo Maratona e lavori infrasettimanali di qualità, ripetute e uscite in progressione sempre orientate al fondo, ecco l’invito a partecipare ad una 10 km in programma per il 7 giugno… manco da circa 2 anni dai 10.000 metri, ma proprio in chiusura di mese decido di testarmi per valutare la possibilità di partecipare: i muscoli sono imballatissimi, difetto in brillantezza, il percorso è tutt’altro che veloce, l’idea di correre in apnea sotto al solleone non mi solletica affatto, ma… è la corsa di casa – nel vero senso della parola, a metà percorso si transita sotto le finestre del mio appartamento – e la prima gara disputata in assoluto, ancor prima di essere tesserato e cominciare la carriera agonistica. Parteciperò, non so con quali risultati ma sono certo che mi impegnerò e mi divertirò come sempre e questo basta per essere presente ai nastri di partenza. Alla luce di questo colpo di teatro, tutti gli allenamenti svolti a maggio risultano antitetici se non addirittura nocivi, ma pazienza: metto comunque in archivio 185,89 chilometri corsi in 14 ore, 4 minuti e 24 secondi, con una distanza media di km 13,28 e ad una velocità media di 13,2 km/h, la più alta da inizio anno. Bene così, credo proprio che questo sport cominci a piacermi…

2 Commenti

Leave a Reply