I “numeri” di luglio 2014

Con 15 chilometri di corsa veloce in progressione mando in archivio uno dei mesi che patisco di più in assoluto, vuoi per il clima – che peraltro devo onestamente riconoscere non è stato poi così torrido -, vuoi per la stanchezza accumulata nella prima metà dell’anno. Oltretutto, chiunque lavori in funzione degli impegni in programma per la stagione agonistica autunnale, sa bene che la fase più intensa del piano allenamenti si concentra proprio nei mesi estivi, allorquando si cura in particolare la resistenza aerobica ed aumenta il numero di chilometri da mettere nelle gambe senza peraltro trascurare il ritmo da sostenere.
Quattro allenamenti settimanali, sveglia anticipata ad un orario improponibile per qualsiasi essere normodotato, uscite rigorosamente a stomaco vuoto per educare il fisico a bruciare prima i grassi e poi gli zuccheri… il risultato di questo delirio è pienamente soddisfacente: 17 uscite per un totale di oltre 199 chilometri corsi in 16 ore, 6 minuti e 45 secondi, con una distanza media di km 11,71 ad una velocità media di 12,4 km/h, numeri ampiamente nella media dell’anno in corso. Questo mese ha visto inoltre il mio ritorno ad una gara in trasferta davvero molto bella ed impegnativa, il “Giro del Lago di Campotosto“: ottimo test, sostenuto quasi in chiusura di Luglio, che mi ha decisamente confortato sulla bontà del lavoro effettuato, propedeutico alle Maratone autunnali.
Ora un altro mese rovente e tanto asfalto da lasciarsi alle spalle per mettere a fuoco i nuovi obiettivi e vedere sempre più vicini i nuovi traguardi…

6 Commenti

Leave a Reply