I “numeri” di dicembre 2013

Risultati mensili molto più che soddisfacenti, persino inimmaginabili soltanto un anno fa e conclusione del 2013 con il botto! Gli allenamenti piacevoli e quelli faticosi, i più divertenti e i molti impegnativi, le uscite rilassanti e quelle dure, mi hanno portato in strada 15 volte per complessive 14 ore, 33 minuti e 36 secondi, durante le quali ho messo in cascina 182.26 chilometri, grossomodo in linea con la media annuale (giusto 3 chilometri in più). Mediamente ho coperto una distanza di 12.15 chilometri ad una velocità media di 12.5 km/h, numeri che riflettono pienamente l’obiettivo finale, tanto suggestivo quanto difficoltoso, di concludere l’anno con un buon risultato alla Maratona di Reggio Emilia. In realtà è andata ben oltre le più rosee previsioni e con la perla dell’8 dicembre in terra emiliana ho suggellato un anno favoloso ritoccando di 4 minuti e mezzo il mio personal best in Maratona, con il cronometro fermato al di sotto delle 3 ore e 20. Bellissimo. Così come molto bello e lusinghiero al pari di un primato è stato condurre mio nipote, nell’insolita veste di pacer personale, al raggiungimento del suo obiettivo sui 10 chilometri, in occasione della We Run Rome che ha avuto luogo a poche ore dal brindisi di fine anno. Nel mezzo, anche un piacevole (e duro!) allenamento in compagnia di oltre 1500 atleti, un trail di 21 chilometri nella verde ed incantevole cornice di Villa Doria Pamphilj. Per completare il quadro dei numeri di questo mese non posso non dare il giusto rilievo all’abbattimento del muro dei 2000 chilometri annui, un altro piccolo traguardo che testimonia i miglioramenti conseguiti nel corso dell’anno.

4 Commenti

  1. Grazie Fausto, davvero molto gentile! Colgo l'occasione per ricambiare gli auguri di un bellissimo 2014 sotto tutti i punti di vista, con tanto divertimento e soddisfazioni podistiche.
    Complimenti per il tuo blog veramente ben fatto e ricco di contenuti! E complimenti anche per le tue letture (sono un assiduo lettore di Sepulveda).
    Per quanto riguarda l'obiettivo di cui mi chiedi, ho un'ambizione forse eccessiva… vorrei inquadrarlo in un trittico di Maratone che prevede in rapida successione Treviso, Milano e Rimini. Forse un pò troppo… Vorrei provarci gestendo oculatamente i tre impegni ravvicinati, per cui non attaccherei subito il PB a Treviso ma ci proverei a Milano, per poi chiudere con la 1^ di Rimini intorno alle 3h25'. Io ci provo… poi vediamo!

Leave a Reply