I “numeri” di giugno 2013

Primo mese estivo, primo mese senza impegni agonistici nel mio programma. Per motivi affettivi avrei corso la “Ferro di Cavallo”, una km 11 in programma da 19 anni nella zona di Casalotti a Roma, ma proprio in occasione dell’edizione n. 20 ci sono stati alcuni problemi a causa dei quali non è stato possibile organizzarla (spero soltanto che non sia dipeso dalla scarsa sensibilità di chi schiaccia i pulsanti. Polemica chiusa, anzi mai aperta)…
Dopo aver disputato 14 gare nei primi 5 mesi dell’anno, a partire dal 4 giugno mi concentro sulla preparazione per la Maratona di Berlino del 29 settembre. Avendo ottenuto risultati ben oltre ogni più rosea previsione ed aspettativa in occasione delle Maratone di Firenze e di Roma, ho deciso di adottare lo stesso programma: primi 4 allenamenti in totale rilassamento, resistendo alla tentazione di accelerare, quindi fase di incremento della velocità consistente in tutta quella serie di allenamenti (ripetute brevi e corti veloci) svolti per migliorare la capacità di sopportare la presenza di acido lattico e di conseguenza aumentare la soglia anaerobica. Avendo nel mio organismo prevalenti fibre rosse ed essendo quindi un fondista (quello che in termini tecnici viene battezzato atleta aerobico e più comunemente definito “maratoneta”), con la complicazione del sopraggiungere delle alte temperature, è facile immaginare quali sofferenze stia patendo in questa fase!
Ciò nonostante mi diverto e sono determinato a migliorare il mio primato personale sulla Maratona, in particolare in terra straniera, quindi seguo con rigorosa puntualità la mia tabella di marcia ed in questo mese effettuo 14 allenamenti per un totale di km 146,13 corsi in 11 ore, 33 minuti e 32 secondi ad una velocità media di km/h 12,6 (velocità che risente decisamente delle prime uscite di jogging, corse a ritmi bassissimi).
A luglio entrerò ancor di più nel vivo della preparazione, continuerò con l’incremento della velocità per poi procedere con l’incremento della distanza. Butto un’occhiata alle temperature per la prima settimana del nuovo mese e prendo nota dell’ineluttabile: l’estate fa capolino in via definitiva, la temperatura salirà in 2-3 giorni a 35 gradi… mala tempora currunt… ma né il termometro né altro fermeranno la corsa verso Berlino!

Be the first to comment

Leave a Reply